La Dieta a lettere

Competizione, Sport, Salute, Medicina...

La Dieta a lettere

Esempio di dieta utile a chi pratica sport . NB: Si consiglia di chiedere parere al proprio medico di fiducia prima di intraprendere ogni iniziativa dietetica. L’ALIMENTAZIONE AIUTA LA SALUTE   Alimentazione mediterranea a schema dissociato giornaliero con valore nutrizionale pari al 50-55% di  carboidrati – 18-22% di proteine – 25-30% di grassi tra questi 2/3 di origine insatura.   Come eseguire la dieta: Criteri della dieta: La dieta Cupido Novus, ha gli stessi principi  alimentari della dieta mediterranea classica, inoltre aiuta la scelta qualitativa e quantitativa delle pietanze sui pasti. Inibisce gli abusi alimentari e mantiene equilibrati i valori nutrizionali necessari all’organismo.   Ecco come sono strutturati i pasti:  
  • COLAZIONE: studiata appositamente per rispecchiare le abitudini degli Italiani, nutriente e di veloce preparazione.
  • SPUNTINO META’ MATTINO: aiuta a mantenere stabile il livello di glicemia ed evita cali energetici o sensi di appetito. Utile per controllare la fame prima del pasto principale.
  • PRANZO: elaborato per offrire un rapido primo piatto, come nella tradizione Italiana, con pasta o riso e nel caso si abbia molto appetito è possibile integrare con dell’ottima verdura e magari anche un frutto non zuccherino. Calibrato per non affaticare il corpo con tempi digestivi troppo lunghi e offrire energia equilibrata e costante.
  • SPUNTINO META’ POMERIGGIO: aiuta a mantenere stabile il livello di glicemia ed evita cali energetici o sensi di appetito. Utile per controllare la fame prima del pasto principale.
  • CENA: ricca di proteine della carne e del pesce con tante fibre, vitamine e minerali dovuti alla tanta verdura e ai contorni conditi rigorosamente con olio extra vergine di oliva che garantisce un apporto lipidico di origine vegetale.
  NB: scegliere una sola lettera per tipo a categoria. esempio (PRANZO: |A| + |C| + |B| + |D|)  Non creare doppioni esempio (COLAZIONE: |A| + |A| + |B|)       COLAZIONE: |A|<< (          gr.) di latte parzialmente scremato “escluso se si soffre di accertata intolleranza soggettiva” |A|<< (          gr.) yogurt magro alla frutta |A|<< (          gr.) yogurt magro bianco |A|<< (          gr.) di spremuta d’arancia o pompelmo |A|<< (          gr.) di succo alla pera, pesca, ACE, altri… |A|<< (           gr.) caffè, tisana, tè, tazza cioccolato non zuccherato |B|<< (          gr.) fettebiscottate con 10 gr. di marmellata o miele |B|<< (          gr.) biscotti secchi o frollini / cereali |B|<< (          gr.) pane bianco |B|<< (          gr.) frutta di stagione           SPUNTINI: |A|<< (          gr.) yogurt magro alla frutta |A|<< (          gr.) yogurt magro bianco |A|<< (          gr.) pacchetto crechers |A|<< (          gr.) frutta di stagione   PRANZO |A|<< (          gr.) PASTA DI SEMOLA generica (spaghetti, fusilli, penne, macheroni, ecc.) condita con un poco di (pomodoro e basilico, pesto alla genovese, aglio olio e peperoncino, olio d’oliva extra vergine, condimento leggero non grasso, ragù di carne , verdure) |A|<< (          gr.) max 1 x settimana, RISO-RISOTTO (condimento leggero non grasso) |B|<< (          gr.) PESCE AZZURRO “trota, palombo, sogliola, nasello, merluzzo, cernia, branzino, trancio tonno, coda di rospo, trancio tonno, trancio pesce spada, trancio salmone, sardine ecc.) |C|<< (          gr.) VERDURA CRUDA (consigliata con la carne “pomodori, insalata a foglia, lattuga, cappuccio, finocchio, radicchio rosso o verde, tarassaco, carote, sedano, cetrioli, porri, cipolle, ecc.” |C|<< (          gr.) patate lessate e/o al forno |C|<< (          gr.) VERDURA LESSATA O ALLA GRIGLIA (consigliata con il pesce): (zucchine, peperoni, melanzane, carciofi, asparagi, broccoli, cavolfiore, rape rosse, finocchio, coste catalogne, spinaci, fagiolini, ecc.) |D|<< (          gr.) frutta di stagione (acidula) |D|<< (          gr.) condimento parmigiano grattugiato |E|<< (          gr.) caffè, tè, tisana   SPUNTINI: |A|<< (          gr.) yogurt magro alla frutta |A|<< (          gr.) yogurt magro bianco |A|<< (          gr.) pacchetto crechers |A|<< (          gr.) frutta di stagione   CENA: |B|<< (          gr.) carne bianca (tacchino, pollo, agnello, coniglio ecc.) |B|<< (          gr.) carne rossa (vitello, manzo, maiale magro, cavallo) |B|<< (          gr.) pesce azzurro “trota, palombo, sogliola, nasello, merluzzo, cernia, branzino, trancio tonno, coda di rospo ecc.) |C|<< (          gr.) pane bianco o integrale opp. Grissini di riso e/o integrali |B|<< (          gr.) affetati (fesa di tacchino, bresaola, prosciutto crudo) |C|<< (          gr.) verdura “pomodori, insalta a foglia, radicchio, tarassaco, zucchine ecc.” |C|<< (          gr.) patate lessate e/o al forno |C|<< (          gr.) carciofi, peperono altri |D|<< (          gr.) frutta di stagione |D|<< (          gr.) vino rosso |D|<< (          gr.) birra chiara |D|<< (          gr.) birra chiara |E|<< (          gr.) caffè, tè, tisana |A+B+C|<<       Pizza   REGALI:  MASSIMO 2-3 X SETTIMANA
  • Una pallina di gelato artigianale alla frutta su coppetta al posto di uno spuntino.
  • Tazza di cioccolato o cappuccino non zuccherati
  • Frutta sciroppata ben sgocciolata
   
CONSIGLI GENERALI PER LA TUA ALIMENTAZIONE   1)  Preferire i cibi di origine vegetale rispetto a quelli di origine animale. In abbianto al pesce scegliere verdure più sazianti, mentre con la carne sono migliori quelle a foglia e/o crude.     2)  Ridurre sensibilmente l’uso di grassi animali (burro, lardo strutto, grassi visibili della Carne). Sostituire se e’ necessario con olio di oliva extra vergine o di semi. Evitare anche l’abuso di zuccheri semplici e/o dolci.     3)  Aumentare l’assunzione di pesce “almeno con tre pasti settimanali”, meglio se pesce azzurro tipo (sogliola, trota, palombo, merluzzo, nasello, branzino, orata, cernia, merluzzo etc.)     4)  Limitare l’utilizzazione di formaggi specie se a pasta dura, stagionati o fermentati, a non piu’ di uno o due pasti                        settimanali. Se si consumano grandi quantità di latte, preferire quello parzialmente o totalmente scremato.     5)  Ridurre il consumo di cibi con elevato contenuto di colesterolo (uova, cervello, fegato, rene, crostacei) e inserire nella dieta almeno 3-4 volte la settimana della frutta di stagione a basso contenuto di zuccheri.     6)  Limitare a quattro/cinque pasti settimanali il consumo di carne rossa o bianca, insaccati o derivati della carne.     7)  Per compensare la riduzione del consumo di carne, aumentare il consumo di legumi ad elevato contenuto proteico (fagioli, ceci, piselli, fave, lenticchie).     8)  Preparare per quanto possibile in casa i cibi: ciò consente un controllo dell’aggiunta di grassi e la scelta delle tecniche di cottura più adatte (alla griglia ed alla piastra per le carni, riducendo invece, sia per carni che per verdure, le procedure di friggitura e di cottura arrosto). È opportuno anche limitare l’aggiunta di olio e/o condimenti calorici.     9)  Se non si e’ sovrappeso, non e’ necessario limitare l’assunzione di pane, pasta, farinacei e non e’ necessario abolire l’uso di zucchero, (anche se consigliamo lo zucchero di canna grezzo), caffé o vino se questi prodotti sono consumati in dosi moderate.     10)  Praticare almeno 4-5 giorni la settimana per 30-50 minuti, esercizio fisico moderato e se frequentate un Centro Fitness, inserite molti esercizi di stretching e rafforzamento per i muscoli addominali ed i lombari. Va tenuto presente come questo decalogo di consigli non vada inteso “dieta” da seguire per un certo periodo di tempo ma bensì considerato una PERMANENTE MODIFICAZIONE DELLE NOSTRE ABITUDINI ALIMENTARI E MOTORIE che garantirà nel tempo una vita più  lunga e sana.   Questi criteri alimentari e motori sono consigliati da: Scritto da ec. Dietista Giuliano Baron 2004
                                                                                       

Author: by Giuliano

Bio

Lascia un commento