Alimentazione in condizioni di Diabete

Diabete di tipo 2

Che cos’è

Il diabete di tipo 2 è la forma più diffusa di diabete. È caratterizzato da un’insufficiente produzione di insulina, l’ormone che permette l’utilizzo del glucosio come fonte di energia, con accumulo di glucosio nel sangue.
Si manifesta di solito in età adulta, dopo i 45 anni, anche se recentemente sembra tenda a svilupparsi anche prima, in associazione all’aumento di obesità e sovrappeso.
È definito anche diabete non insulino dipendente, perché in genere non richiede una terapia insulinica quotidiana come accade nel diabete di tipo 1.

Cause

Come per il tipo 1, la malattia riconosce una certa familiarità: avere un parente diabetico aumenta il rischio di sviluppare la malattia.

Ma nel tipo 2 ci sono altri fattori predisponenti da considerare: primo fra tutti, l’eccesso di peso; poi l’inattività fisica, l’età, l’eventuale scarsa tolleranza al glucosio.

Sintomi comuni

Frequente bisogno di urinare, sete eccessiva, anormale stanchezza e gli altri tipici segnali legati al diabete di tipo 1 possono presentarsi anche nel tipo 2, ma in modo meno evidente e più graduale.
Visto che per anni la malattia può essere del tutto asintomatica, per evitare il pericolo di scoprirla tardi quando ha già causato danni, superati i 40 anni conviene sottoporsi a controlli della glicemia almeno una volta l’anno, anche in assenza di sintomi.

Complicanze

L’eccessiva concentrazione di glucosio nel sangue può portare con il tempo a danni al cuore e ai vasi; ma anche a occhi (retinopatia), reni (nefropatia) e sistema nervoso (neuropatia). Le conseguenze possono essere molto gravi.

È però possibile prevenirle o ridurre drasticamente il rischio con un sistematico autocontrollo della glicemia e una corretta terapia.

Terapia

Come per il diabete di tipo 1, anche nel tipo 2 l’obiettivo della terapia è il mantenimento di una glicemia il più possibile vicina alla norma.

Il controllo del peso, un’alimentazione equilibrata e il regolare esercizio fisico sono fondamentali e in alcuni casi possono bastare.
Se adottare tali misure non bastasse, il medico potrà prescrivere farmaci ipoglicemizzanti orali e, in alcuni casi, aggiungere anche l’insulina.

Informazioni utili di carattere generale

Ins. Tecn. Ali

mentarista Ec. Dietista  GIULIANO BARON, docente ACSE-ITALIA

www.allenamento.com – info@allenamento.com

Contact: +39 0423 567913

 

 

NOME: PESO: H: Età:
Giorno 1 SOSTITUZIONI SOSTITUZIONI OCCASIONALI
LUNEDI    
Colazione>:
        Fette biscottate max 3 pezzi

Latte di soia e/o parzialmente scremata

 

 

        Yogurt

Fette biscottate  max 3 pezzi

Spremuta d’arancia 200 ml

        Cappuccino non zuccherato

fette biscottate  max 3 pezzi

 

Spuntino>:
        yogurt magro 125 gr.

 

        n. 2 creakers integrali

 

        Frutto di stagione non zuccherino
Pranzo>:
        pasta al pomodoro e basilico 60-80 gr.

ricotta di vacca magra 40-60 gr.

insalata a foglia 150 gr.

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Sogliola o pesce azzurro

Piselli e carote al tegame

Pane integrale 30 gr.

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Risotto con condimento leggero

Verdura a foglia

pompelmo

Merenda>:
        frutto mela o pera 150 gr.

 

        arancia o frutto non zuccherino

 

        Yogurt alla frutta
Cena>:
        petto di tacchino alla griglia

insalata a foglia

fagiolini in insalata

pane integrale circa 30 gr.

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        petto di pollo alla griglia

finocchio

carote

pane integrale

kiwi

        Bresaola e/o prosciutto crudo

Pomodori in insalata e rucola

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

Giorno 2 SOSTITUZIONI Giorno Prima dell’allenamento
MARTEDI    
Colazione>:
        Corn flakes e/o cereali 30 gr.

Yogurt bianco 125 gr.

 

 

        Fette biscottate

Latte scremato

 

        Cappuccino non zuccherato

fette biscottate

Spuntino>:
        yogurt magro

 

        creakers

 

        Spremuta d’arancia
Pranzo>:
        fesa di tacchino 100 gr. /o bistecca magra di carne 180 gr.

zucchine trifolate 150 gr.

insalata a foglia 60 gr. e/o Pomodori  150 gr.

pane integrale 30-40 gr.

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Pasta al ragù di carne

insalata a foglia

arancia

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Riso al latte

Insalta verde a piacere

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

Merenda>:
        Metà Frutto di stagione non zuccherino

 

        Creakers n. 2 pezzi

 

        Spremuta d’arancia

Yogurt alla frutta

Cena>:
        bistecca di manzo alla griglia

insalata a foglia

fagiolini freschi

pane con semi di sesamo

arancia o (spremuta d’arancia)

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        vitello spezzatino

insalata a foglia

pane integrale

kiwi

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Frittata di uova

Verdura a scelta

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

 

 

Giorno 3 SOSTITUZIONI Giorno Prima dell’allenamento
MERCOLEDI    
Colazione>:
        fette biscottate 3 pezzi

cappucino non zuccherato

 

 

        Yogurt

Fette biscottate

Spremuta d’arancia

 

        Yogurt magro

Riso soffiato dentro lo yogurt

fette biscottate

Spuntino>:
        mezzo frutto non zuccherino

 

        creakers integrali 2 pezzi

 

        Spremuta d’arancia o caffè non zuccherato
Pranzo>:
        pasta alle verdure o pesto genovese

insalata a foglia

 

        carne pollo

insalata a foglia

pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        parmigiana

verdura a scelta

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

Merenda>:
        Yogurt magro

 

        Mezzo frutto di stagione

 

        2 creakers integrali
Cena>:
        insalata di pesce

erbe cotte

piselli in teglia con poco olio

pane con semi di sesamo

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        carne rossa a scelta

insalata a foglia (radicchio)

carote

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        uova sode

Patate lesse

Carote

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

Stuzzichino serale>:
        bicchiere latte         yogurt         biscotti

 

Giorno 4 SOSTITUZIONI Giorno Prima dell’allenamento
GIOVEDI    
Colazione>:
        Fette biscottate max 3 pezzi

Latte di soia e/o parzialmente scremata

 

 

        Yogurt

Fette biscottate  max 3 pezzi

Spremuta d’arancia 200 ml

        Cappuccino non zuccherato

fette biscottate  max 3 pezzi

 

Spuntino>:
        mezzo frutto non zuccherino

 

        creakers integrali 2 pezzi

 

        Spremuta d’arancia o caffè non zuccherato
Pranzo>:
        pasta al tonno e carciofi

insalata a foglia

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

        Orecchiette all’olio e salvia

insalata a foglia

pane integrale

arancia

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        petto di tacchino o pollo

insalata o verdura a scelta

pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

Merenda>:
        yogurt magro

 

        creakers

 

        Spremuta d’arancia e/o Yogurt alla frutta
Cena>:
        Pesce merluzzo o a scelta (non crostacei)

insalata a foglia e/o pomodori

sedano in insalata

pane con semi di sesamo

arancia o (spremuta d’arancia)

        Polpettone di pollo

Broccoletti

insalata a foglia

pane integrale

kiwi o arancia

        mozzarellina piccola

Merluzzo alla griglia

Fagioli in insalta

Verdura a foglia

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

 

 

 

Giorno 5 SOSTITUZIONI Giorno Prima dell’allenamento
VENERDI    
Colazione>:
        Fette biscottate max 3 pezzi

Latte di soia e/o parzialmente scremata

 

 

        Yogurt

Fette biscottate  max 3 pezzi

Spremuta d’arancia 200 ml

        Cappuccino non zuccherato

fette biscottate  max 3 pezzi

 

Spuntino>:
        mezzo frutto non zuccherino

 

        creakers integrali 2 pezzi

 

        Spremuta d’arancia o caffè non zuccherato
Pranzo>:
        pasta con condimento a scelta

pezzettino di parmigiano o asiago

insalata a foglia o pomodori

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        risotto leggero

ricotta

insalata a foglia

arancia

        carne bianca o rossa

zucchine trifolate

carote in teglia

pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

Merenda>:
        Metà frutto

 

        creakers

2 pezzi

        Spremuta d’arancia e/o Yogurt alla frutta
Cena>:
        pesce azzurro a scelta

insalata a foglia tutta

fagioli in insalata o teglia

pane con semi di sesamo

arancia o (spremuta d’arancia)

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        carne alla griglia

finocchio o insalata a foglia

carote

pane integrale

kiwi

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        sogliola alla griglia

piselli in teglia

Carote

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

 

Giorno 6 SOSTITUZIONI Giorno Prima dell’allenamento
SABATO    
Colazione>:
        Fette biscottate max 3 pezzi

Latte di soia e/o parzialmente scremata

 

 

        Yogurt

Fette biscottate  max 3 pezzi

Spremuta d’arancia 200 ml

        Cappuccino non zuccherato

fette biscottate  max 3 pezzi

 

Spuntino>:
        mezzo frutto non zuccherino

 

        creakers integrali 2 pezzi

 

        Spremuta d’arancia o caffè non zuccherato
Pranzo>:
        fesa di tacchino o carne bianca

ricotta magra

insalata a foglia o fagioli

pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

        Pasta al pomodoro e basilico

Verdura a scelta leggera

pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Riso al latte

Prosciutto crudo magro

pomodori

Olio extra vergine di oliva

Merenda>:
        frutto di stagione

 

        creakers

 

        Spremuta d’arancia e/o Yogurt alla frutta
Cena>:
        arrosto di carne

verdura a scelta

sedano in insalata

pane con semi di sesamo

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

        Uova al tegame

Pomodori

Fagilini

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

        Pizza Margherita o alle verdure

(pezzo piccolo)

 

 

Giorno 7 SOSTITUZIONI Giorno Prima dell’allenamento
DOMENICA    
Colazione>:
        Fette biscottate max 3 pezzi

Latte di soia e/o parzialmente scremata

 

 

        Yogurt

Fette biscottate  max 3 pezzi

Spremuta d’arancia 200 ml

        Cappuccino non zuccherato

fette biscottate  max 3 pezzi

 

Spuntino>:
        mezzo frutto non zuccherino

 

        creakers integrali 2 pezzi

 

        Spremuta d’arancia o caffè non zuccherato
Pranzo>:
        Pesce o carne a scelta

insalata a foglia mista

legumi

pane integrale

 

        pasta o riso

insalata a foglia

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

        Pesce al forno

Patate lessate

Verdura cappuccio

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

Merenda>:
        Mezzo frutto

 

        Yogurt magro

 

        Spremuta d’arancia

Yogurt alla frutta

Cena>:
        Pizza margherita o alle verdure

Pezzo piccoli (se di pizzeria, solo metà pizza)

        carne rossa a scelta

insalata a foglia (radicchio)

carote

pane

kiwi

 

Palombo alla griglia

Carote e verdura mista

Pane integrale

Olio extra vergine di oliva max 5-10 gr.

 

Questi criteri alimentari e motori sono suggeriti da:

Alimentarista e Insegnante Sportivo Fitness Giuliano Baron 2009

CONSIGLI PER UNA SANA ALIMENTAZIONE:
1)  Preferire i cibi di origine vegetale rispetto a quelli di origine animale. In abbinamento al pesce scegliere verdure più sazianti, mentre con la carne sono migliori quelle a foglia e/o crude.

 

2)  Ridurre sensibilmente l’uso di grassi animali (burro, lardo strutto, grassi visibili della Carne). Sostituire se e’ necessario con olio di oliva extra vergine o di semi. Evitare anche l’abuso di zuccheri semplici e/o dolci.

 

3)  Aumentare l’assunzione di pesce “almeno con tre pasti settimanali”, meglio se pesce azzurro tipo (sogliola, trota, palombo, merluzzo, nasello, branzino, orata, cernia, merluzzo etc.)

 

4)  Limitare l’utilizzazione di formaggi specie se a pasta dura, stagionati o fermentati, a non piu’ di uno o due pasti                        settimanali. Se si consumano grandi quantità di latte, preferire quello parzialmente o totalmente scremato.

 

5)  Ridurre il consumo di cibi con elevato contenuto di colesterolo (uova, cervello, fegato, rene, crostacei) e inserire nella dieta almeno 3-4 volte la settimana della frutta di stagione a basso contenuto di zuccheri.

 

6)  Limitare a quattro/cinque pasti settimanali il consumo di carne rossa o bianca, insaccati o derivati della carne.

 

7)  Per compensare la riduzione del consumo di carne, aumentare il consumo di legumi ad elevato contenuto proteico (fagioli, ceci, piselli, fave, lenticchie).

 

8)  Preparare per quanto possibile in casa i cibi: ciò consente un controllo dell’aggiunta di grassi e la scelta delle tecniche di cottura più adatte (alla griglia ed alla piastra per le carni, riducendo invece, sia per carni che per verdure, le procedure di friggitura e di cottura arrosto). È opportuno anche limitare l’aggiunta di olio e/o condimenti calorici.

 

9)  Se non si e’ sovrappeso, non e’ necessario limitare l’assunzione di pane, pasta, farinacei e non e’ necessario abolire l’uso di zucchero, (anche se consigliamo lo zucchero di canna grezzo), caffé o vino se questi prodotti sono consumati in dosi moderate.

 

10)  Praticare almeno 4-5 giorni la settimana per 30-50 minuti, esercizio fisico moderato e se frequentate un Centro Fitness, inserite molti esercizi di stretching e rafforzamento dei muscoli addominali ed lombari.

Va tenuto presente come questo decalogo di consigli non vada inteso come “dieta” da seguire per un certo periodo di tempo ma bensì considerato una PERMANENTE MODIFICAZIONE DELLE NOSTRE ABITUDINI ALIMENTARI E MOTORIE che garantirà nel tempo una vita più  lunga e sana.

 

Giornata ESEMPIO x Diabete Mellito tipo 2

  • COLAZIONE
  • CON LATTE SCREMATO E CAFFE
  • BREAK CON MEZZA MELA O QUALCHE CRAKERS

 

  • PRANZO
  • PRIMO PIATTO DI PASTA O RISO, PER GRAMMI 80-100 COMPLESSIVI E PANE INTEGRALE, OTTIMI I LEGUMI, LE MINESTRE VEGETALI
  • SECONDO PIATTO DI CARNE O PESCE PER GRAMMI 100 O 120, ALLA BRACE, CONDITO CON LIMONE, ACETO DI MELE OD OLIO DI MAIS O POCO OLIO DI OLIVA
  • CONTORNI DI VERDURE LESSE O VERDE O MISTA, CON POCO CONDIMENTO E POCO SALE
  • UN FRUTTO NON ZUCCHERINO, MEDIO.

 

  • CENA
  • PANE INTERGRALE PER GRAMMI 80
  • SECONDO DI BRESAOLA, O ½ MOZZARELLA, o 40 DI FORMAGGIO MAGRO
  • CONTORNO DI VERDURA
  • UN FRUTTO NON ZUCCHERINO.

MAI USARE ZUCCHERO MA PER ES. ASPARTAME PER DOLCIFICARE; MAI DOLCI O BEVAMDE ZUCCHERATE! MAI PIATTI ELEBORATI CON CONDIMENTI ESAGERATI, BESCIAMELLE, INTINGOLI VARI: IL DIABETICO TENDE ALLA MALATTIA ATEROSCLEROTICA, ALL’INFARTO, ICTUS, AOCP, RETINOPATIA DIABETICA, DISLIPIDEMIA!

Obiettivi della dieta

Gli obiettivi principali della dieta per la terapia del diabete mellito sono:

 

il controllo glicemico

il controllo del peso corporeo

il controllo della lipidemia

la prevenzione ed il trattamento dei fattori di rischio o complicanze legate alla nutrizione

 

La terapia dietetica è molto simile nei due tipi di diabete anche se:

per i diabetici di tipo 1 andrà posta maggiore attenzione all’apporto di alimenti ed in particolar modo di carboidrati.

per i diabetici di tipo 2, spesso in sovrappeso, la dieta andrà calibrata in modo tale da favorire la riduzione del peso corporeo fino a livelli accettabili. Un semplice calo ponderale del 5-10% migliorerà il controllo metabolico favorendo la riduzione della glicemia, della pressione arteriosa ed il miglioramento del quadro lipidico

 

 

ALIMENTI DA EVITARE:

  1. tutti i dolci in generale, pure se fatti in casa!,
  2. zucchero e miele, zuccheri raffinati ad alto contenuto glucidico e lipidico,
  3. affetati, insaccati ed alimenti troppo grassi
  4. limitare fortemente l’assunzione di formaggi in genere
  5. grassi, strutto, burro, margarine, la marmellata;
  6. primi piatti elaborati preparati con condimenti grassi (lasagne, tortellini, cannelloni, risotti ecc.);
  7. pizze elaborate ma non quelle dietetiche,
  8. sostituti del pane con grassi aggiunti e sale (crackers, grissini, panini all’olio, focacce);
  9. frutta secca (pinoli, mandorle, castagne, noci, arachidi, datteri ecc.), avocado,
  10. frutta sciroppata, banane, mandarini, uva, melograno, fichi, cachi o loti;
  11. evitare i succhi di frutta e le bevande zuccherate in genere
  12. alcolici o super-alcolici in genere

ALIMENTI CONSIGLIATI:

  1. primi piatti semplici; pasta e riso meglio integrali abbinati per esempio a pomodoro, tonno e verdure;
  2. non esagerare con le dosi di pasta e riso; non consumare mai insieme nello stesso pasto due alimenti amidacei come pane e pasta, oppure pane e riso, pizza e pasta ecc.;
  3. utilizzare dolcificanti acalorici e moderare polialcoli e fruttosio; bevande non zuccherate, bevande light; frutta e verdura ad eccezione di quella presente nella lista degli alimenti sconsigliati;
  4. le carote, al contrario di quanto molti credono, possono essere consumate tranquillamente

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *