Artrite

Competizione, Sport, Salute, Medicina...

Artrite

Le eziologie delle artriti spaziano da processi degenerativi associati all’invecchiamento (osteoartrite) ad un processo infetti- vo acuto (artrite settica). Analogamente, la disabilità derivante da un’artrite va da una rigidità senza conseguenze ad un intenso dolore c on una disfunzione invalidante. Il tipo più comune di artrite, l’osteoartrite (chiamata anche malattia articolare degenerativa), è una patologia motoria caratterizzata da un deterioramento della cartilagine articolare e dalla formazione di nuovo osso (sclerosi in corrispondenza delle superfici articolari) e osteofiti (escrescenze di osso neoformato in corrispondenza dei margini articolari). A partire dalla mezza età, virtualmente chiunque sperimenta qualche tipo di alterazione degenerativa nelle articolazioni portanti, anche se a questa età la maggior parte degli individui non ha sintomi. L’osteoartrite primaria si sviluppa trite secondaria può svilupparsi in conseguenza di un trauma (frattura o trauma ripetitivo), di affezioni neuromuscolari che causano debolezza o perdita della propriocezione, dell’emofilia, di displasie muscoloscheletriche, dell’emocromatosi e di altre patologie che lesionano o sovraccaricano la cartilagine articolare. Caratteristici dell’osteoartrite sono una rigidità e un dolore con l’attività. I tipi di artriti infiammatorie includono l’artrite reumatoide, la spondiloartrite sieronegative, le malattie da deposizione di cristalli e artrite settica. Di queste condizioni, la più urgente è l’artrite settica, poiché richiede una diagnosi immediata e un piano terapeutico efficace che includa antibiotici appropriati e nella maggior parte dei casi, un drenaggio chirurgico e un lavaggio. Le artropatie cristalline si manifestano con il brusco esordio di un intenso dolore e di una tumefazione. Le spondiloartropatie sieronegative sono un gruppo di affezioni caratterizzate da un’artrite periferica oligoarticolare, entesiti, alterazioni infiammatorie nelle articolazioni dello scheletro assiale (sacroielite e spondilite), siti intra extra-articolari di infiammazione, associazione con l’antigene HLA-B27 e fattore reumatoide negativo. L’artrite reumatoide è una malattia autoimmunitaria di eziologia sconosciuta che è caratterizzata da un’artrite distruttiva, una rigidità mattutina e un interessamento simmetrico che colpisce soprattutto le articolazioni delle mani, dei polsi, dei piedi e delle caviglie.

Lascia un commento